Biden e Netanyahu discutono dell'accordo di cessate il fuoco e degli aiuti umanitari

Il presidente Joe Biden ha parlato telefonicamente domenica con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu per discutere un possibile accordo sugli ostaggi e un cessate il fuoco insieme ad altre richieste mentre l’offensiva a Gaza continua.

Domenica, Lo ha detto la Casa Bianca Biden ha chiesto se sia possibile raggiungere un accordo con Hamas per il rilascio dei rimanenti ostaggi israeliani in cambio di un cessate il fuoco immediato a Gaza, colloqui che hanno subito un rallentamento nelle ultime settimane. Il ministro degli Esteri Antonio I Blinken andranno in Israele questa settimana Per aiutare a riaccendere le discussioni.

Biden ha utilizzato l'appello anche per riaffermare la sua posizione contro un'invasione di terra della città di Rafah, nel sud di Gaza, dove si trova ora la maggior parte dei residenti dopo l'attacco israeliano, hanno detto i funzionari. Biden ha detto di essere contrario all’invasione a causa del potenziale aumento delle vittime civili durante il conflitto, che ha già causato la morte di oltre 33.000 persone. Netanyahu sembra sostenerlo Chi procederà?

Le due parti hanno anche discusso degli aiuti umanitari ai civili di Gaza, che si trovano ad affrontare condizioni pericolose a causa del blocco israeliano.

“Il Presidente e il Primo Ministro hanno anche discusso di aumentare la fornitura di aiuti umanitari a Gaza, anche attraverso i preparativi per l'apertura di nuovi valichi settentrionali a partire da questa settimana”, ha affermato la Casa Bianca in una nota.

Comune

Nonostante il tono duro dell’appello, la Casa Bianca ha affermato che Biden rimane “fermo” nel suo sostegno a Israele, soprattutto sulla scia dell’attacco missilistico e dei droni lanciato dall’Iran all’inizio di questo mese.

READ  30 Le migliori recensioni di Faretto Led Fotografia testate e qualificate con guida all'acquisto

La conversazione tra Biden e Netanyahu avviene nel mezzo di una crescente pressione interna per rafforzare la sua posizione con Israele. Le università di tutta l’America stanno organizzando campi di solidarietà con Gaza, provocando scontri con gli amministratori, e i funzionari eletti stanno intensificando la loro retorica contro le tattiche israeliane a Gaza. Il senatore Bernie Sanders (R-Vermont) è stato tra gli ultimi a farlo, definendo le azioni di Israele “pulizia etnica”. Durante la sua apparizione alla CNN Domenica.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply