VenerdÌ 7 dicembre 2018 alle ore 17,30 secondo appuntamento della rassegna AUTORI A CORTE 2018 speciale Natale.

Dove: Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara in Vicolo santo Spirito 11, sarà la volta di 68 – quei giorni di maggio a cura di Ivano Artioli.

Ospiti oltre allo stesso Artioli gli autori Sergio Gnudi e Massimo Cobianchi.

Sono 23 in tutto gli autori dei vari racconti. La regola seguita è stata quella del rispetto degli eventi che si sono dipanati da gennaio a dicembre 1968, passando per il Maggio francese. Storie brevi: un momento, un giorno, massimo una settimana. Si va dal ferrarese campione di basket in città e studente a Bologna nel giorno della pesante rissa fascisti-compagni del 16 gennaio, agli studenti a Milano che per S’Ambroeus, alla Prima della Scala con il giovane talentuoso Claudio Abbado che dirigeva il Don Carlos, accolsero la ricchezza opulente al lancio di uova marce e mandarini.

Il Sessantotto ebbe nel maggio francese il suo momento di esplosione. La televisione ne diede una grande enfasi: barricate e macchine incendiate e pugni chiusi e gendarmerie, molta gendarmerie. Fu una porta che si spalancò e l’attraversarono giovani della generazione nata a guerra finita. Si sentivano uguali tra di loro, senza più frontiere. E sapevano comunicarsela quest’uguaglianza, con il francese amabilissimo e garbato e con l’inglese, a partire da quello delle voci e chitarre dei Beatles, gli scarafaggi di Liverpool, e delle voci e chitarre dei Rolling Stones, le pietre rotolanti.