Aereo spaziale cinese nella terza missione segreta; Un passo avanti rispetto all’America!

La Cina ha lanciato il suo terzo spazioplano riutilizzabile, mentre tutti gli astronauti attendevano con impazienza il lancio della navicella spaziale robotica americana X37B.

SpaceX X37B avrebbe dovuto essere lanciato negli Stati Uniti l’11 dicembre. Ciò che ha attirato l’attenzione del mondo sull’X37B è stato il mistero che lo circonda. Gli Stati Uniti non hanno rilasciato molte informazioni sul veicolo spaziale senza equipaggio.

Nel frattempo, il 14 dicembre la Cina ha lanciato con successo la navicella spaziale robotica CSSHQ, che presenta alcune somiglianze con X37B. “Non è una coincidenza”, ha risposto il generale Charles Saltzman, capo delle forze spaziali americane. Boeing ha progettato l’X37B per gli Stati Uniti. Anche la missione di lancio è stata affidata alla società privata SpaceX.

La decisione di posticipare il lancio è stata presa da SpaceX. Il prossimo tentativo di lancio sarà il 28 dicembre. L’America ha rilasciato alcune immagini di questa navicella spaziale robotica. Nel frattempo, non sono disponibili informazioni del genere sul CSSHQ cinese.

Entrambi i veicoli spaziali hanno all’incirca le stesse dimensioni, secondo SpaceNews. Entrambi sono riutilizzabili, afferma il rapporto. È il primo missile riutilizzabile della Cina.

Alcune informazioni sull’X37B

Diamo un’occhiata ad alcune informazioni preliminari rilasciate da Space.com su X37b. È simile ad alcune navette spaziali costruite dalla NASA nel 1999 che ora sono state ritirate. È incluso nella categoria dei veicoli di prova orbitali. Molte informazioni su di lei non sono disponibili al pubblico perché confidenziali.

Credito immagine: Boeing

Il drone X37B è lungo circa 29 piedi. Ha un’apertura alare di 15 piedi. La rampa di lancio pesa 4990 kg. Il piano di lancio è top secret. Dopo aver completato la missione, tornerà sulla pista come un aereo tradizionale. Gli Stati Uniti hanno finora condotto 6 missioni sotto il nome X37B. La ragione di ciò non è stata rivelata.

Ci sono state alcune speculazioni sull’X37B. Una è che potrebbe essere in grado di bombardare dallo spazio, con un piccolo carico utile a tale scopo. Un altro argomento era che potrebbe essere stato destinato a monitorare segretamente la stazione spaziale cinese. Ma gli esperti hanno escluso queste due possibilità. Tutto ciò richiede una grande quantità di carburante. Sottolineano inoltre che non sarebbe difficile capire che appartiene alle forze americane.

Nello spazio per molti anni

X37B può rimanere nello spazio per diversi anni. Gli Stati Uniti hanno lanciato due X37B nel 2010. Hanno trascorso 224 giorni nello spazio. Un altro veicolo spaziale lanciato ha trascorso 780 giorni nello spazio. Questo è il record attuale. Tuttavia, quale sia il loro scopo è ancora un mistero. Gli osservatori del cielo hanno catturato le foto di questi lanci, sebbene gli Stati Uniti mantengano la massima segretezza riguardo ai lanci.

Gli Stati Uniti potrebbero condurre esperimenti

Gli Stati Uniti hanno volato l’X37B per l’ultima volta nel 2020. L’esercito americano ha affermato che l’unità di servizio ad esso collegata potrebbe condurre diversi test. Volano a una distanza di circa 160-800 km. L’X37B, lanciato nel 2020, ha vinto il Collier Trophy, uno dei più grandi premi dell’aviazione.

Anche l’ex segretario dell’aeronautica americana Heather Wilson ha dato un piccolo accenno al suo lavoro. Heather ha detto che l’X37B sarebbe in grado di volare abbastanza basso da sfruttare l’atmosfera terrestre, il che “scioccherebbe” i rivali Cina e Russia. Ci sono anche indicazioni che si stia cercando anche un X37B che i piloti possano pilotare.

X37B e CSSQ

CSSHQ (CSSHQ- Chongfu Shiyong Shiyan Hangtian Qi) è anche un veicolo spaziale autonomo in grado di trasportare un carico utile maggiore di X37B. È stato lanciato dal Centro di lancio satellitare Jiuquan nel deserto del Gobi. Il lancio è stato effettuato utilizzando un razzo Long March 2F. Il CSSHQ ha anche la capacità di invertire e atterrare sulla pista come un aereo convenzionale. Alcuni ipotizzano che potrebbe non essere utilizzato per missioni operative. Invece, sostengono che verrà utilizzato per testare alcune nuove tecnologie.

Questa non è la prima volta che la Cina lancia CSSHQ. La sua prima missione durò solo due giorni. Tuttavia, la seconda volta è diminuito dopo 9 mesi. CSSHQ, lanciato lo scorso maggio di quest’anno, è stato ripristinato. La Cina ha risposto che si trattava di una pietra miliare molto importante nelle missioni spaziali.

Compito importante

Saltzman dice che è importante mandare in orbita qualcosa come X37b e poi riportarlo indietro per studiare i risultati. Secondo lui non sorprende che la Cina abbia mostrato grande interesse per il suo aereo spaziale.

Allo stesso modo vogliono sapere cosa stanno facendo, ha detto Saltzman. Nel frattempo, ci sono notizie secondo cui CSSHQ è stato notato più volte dai media. In ogni caso, i due veicoli spaziali, che si ritiene abbiano secondi fini, faranno sicuramente molto parlare di sé.

READ  L’Italia cerca di digerire la valanga nera

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply