Sabato 13 e domenica 14 maggio 2017 la piazza Trento e Trieste ospiterà la seconda edizione del “Vegan Festival” ferrarese, organizzato da Feshion Eventi.

Si tratta di un evento interamente dedicato allo stile di vita vegano, non solo per chi ha già abbracciato questa cultura ma anche per chi vuole saperne di più ed avvicinarsi a un modo alternativo di vivere l’alimentazione nel rispetto degli animali.

Sono tanti i numeri del Vegan Festival: 25 espositori selezionati , 10 stand gastronomici (di cui più della metà ferraresi), 1 area conferenze e show cooking, 17 tra relatori e chef, 1 super ospite, 3 presentazioni di libri.

Durante l’evento saranno presentati seminari aperti al libero confronto su tutte le tematiche riguardanti la cultura Vegana, ma non mancheranno show cooking e importanti consigli alimentari su come rendere la cucina vegana irresistibile a tutti i palati.
Sabato sera sarà il momento del super ospite: lo chef Simone Salvini, che delizierà il pubblico con un particolare show cooking, cui seguirà la presentazione del suo libro “La mia Vita in Verde”.
Per capire cosa ci aspetta, abbiamo fatto 4 chiacchere con Alessandra Scotti, una delle organizzatrici del Vegan Festival.

Com’è nata l’idea del festival vegano? 

L’idea è nata soprattutto perché la cultura vegana è in continua evoluzione e ci faceva piacere provare a sensibilizzare anche Ferrara, realizzando un festival aperto a tutti, anche ai non vegani.

A cosa potranno assistere gli spettatori che verranno al festival?

I partecipanti potranno mangiate piatto vegani, assistere a show cooking e alle tanteconferenze, vedere l’ area espositiva che abbiamo organizzato in centro. La forza di questo festival, a parer mio, è che vuole aprirsi a tutti senza fare differenze tra chi ha scelto il percorso vegano e chi invece è solamente interessato o incuriosito, è stato pensato proprio per accontentare sia questi diversi tipi di pubblico.