Dopo l’ultimo decreto sono vietate le attività motorie, se non per salute, in giro per la città ponendo fine – una volta per tutte – a tutte le polemiche e alle varie interpretazioni di esperti di urbanistica e viabilità. In un precedente articolo, abbiamo parlato di come il decreto abbia fatto pagare a tutti la superficialità di quei pochi che non rispettavano le direttive, confondendo così la quarantena per una vacanza.

Quindi l’unico spazio di manovra oltre le mura domestiche, sono le uscite strettamente necessarie e che non dovrebbero andare oltre i 200 metri di distanza da casa nostra. Per questo è nata l’Applicazione 200m da attivare quando si esce di casa e segnando in metri quanto sei lontano da casa.

Ovviamente, per funzionare in maniera corretta, l’app richiede necessariamente l’attivazione della localizzazione dello smartphone: solo in questo modo, sarà in grado di prender nota della posizione di partenza e indicarci quanto siamo distanti da casa.

L’app è disponibile gratuitamente per i dispositivi iOS, ed è prevista a breve la versione Android.